sabato 20 aprile 2013

Sogno

Lento scivola il tuo sguardo su di me, mi spoglia piano senza toccarmi, mi mette a nudo pur lasciandomi coperta. Nuda dentro.
I tuoi occhi e la tua bocca entrano nelle mie fantasie e mi scoprono per quella che sono davvero, al di sotto della maschera che indosso, per quella che non mostro a nessuno meno che a te.
I tuoi occhi mi accarezzano piano, e sanno già cosa voglio. Come lo voglio.
In silenzio le tue mani seguono il percorso fatto dallo sguardo, una carezza sul viso, che piano scende lungo il collo a cercare altre pieghe, altre colline, altre emozioni. Scrutano, sfiorano, stringono.
Senza mai lasciare i miei occhi senza i tuoi.
Mi perdo in tutto questo fuoco che arde nel tuo sguardo.
Mi ritrovo solo quando sei dentro di me.
Ma poi riapro gli occhi e non ci sei già più...

4 commenti:

  1. Sognare, ormai è l'ultima cosa bella che ci è consentita. Né le religioni, né le politiche, né le situazioni, ci possono togliere questo piacere.
    Per adesso.
    Ciao, buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte però, la realtà è così ingombrante da appannare anche i sogni.
      Ciao Gattonero, un grattino sotto il mento e un augurio di una buona domenica anche a te.

      Elimina
  2. Ciao Rossa, che bello tornare a leggere le tue emozioni, i tuoi sogni. Questo testo mi lascia un senso di romanticismo rosso, come fosse un fuoco rosa. Una passione segnata da una vena malinconica.

    Buona giornata
    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La malinconia mi contraddistingue molto, ultimamente, e il fuoco è solo un lontano ricordo, è un fuoco fatuo, un'illusione di fuoco, un... sogno.

      Le emozioni a volte si assopiscono, perdono luce e forza, e nelle parole si avverte questa nuova dimensione. E' per questo che non scrivo più.

      Un bacio a te che invece sei ancora fuoco vivo, vivissimo.

      Elimina

Si è verificato un errore nel gadget

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...