lunedì 5 dicembre 2011

L'amante perfetto




Chiudo il cappotto e alzo il bavero a proteggermi da questo vento gelido, lo tengo su con le mani mentre a testa bassa cammino per strade che non conosco bene, immersa nei miei pensieri e nelle mie fantasie, contro vento e contro corrente.

Il rumore dei miei tacchi mi accompagna ritmando il battito del mio cuore.

Tac tac tac tac


Chissà cosa penserai quando ci ritroveremo finalmente faccia a faccia, chissà se davvero ti piaccio come pensi.

Chissà se non sarà solo una delusione, una bolla di sapone che scoppia, sia per te che per me, questo incontro al buio.

Non è facile giudicarsi da una foto, una foto che cristallizza un solo attimo della vita di una persona e che potrebbe non rispecchiare totalmente la sua vera essenza.

Spesso mi sono fidata del mio istinto, ma spesso questo mi ha ingannata, mi ha fatto fare errori madornali di valutazione.

Anche oggi ho deciso, come sempre, di fidarmi del mio fiuto.
E il mio fiuto mi dice che tu sei l'amante perfetto.
Non giri intorno alle cose, le chiami col loro nome.
Sei un libro aperto, senza fronzoli e senza inganni, ma del quale ho letto solo l'introduzione.


Ho voglia di scoprirti, di assaggiarti, di annusarti, di esplorarti.
Non importa se domani non ci sarai più nella mia vita.
Non importa se domani sentirò la tua mancanza.
Non importa se con te scoprirò mondi nuovi ai quali non saprò più rinunciare.
O ai quali non vorrò più avvicinarmi.
Ti sento già dentro di me come una parte del mio stesso corpo. Come una mia mano, un mio braccio, un lobo dell'orecchio. O un capezzolo intirizzito stretto tra le dita.

Un colpo di vento mi fa annusare il mio stesso profumo che evapora dalla pelle accaldata sotto il cappotto e mi inonda le narici.
Sono stata una sciocca ad improfumarmi, non avrei dovuto coprire il mio odore con una fragranza artificiale, per quanto piacevole.
Avrei dovuto lasciare che fosse la mia pelle a parlare ai tuoi sensi, a dirti con segnali animaleschi quanta paura ho e quanta voglia ho di te.
Ma forse almeno così questo profumo coprirà lievemente i segnali senza parole del mio corpo, lascerà un impalpabile margine di trattativa, una sorta di coperta emozionale a celare i miei veri istinti.
Lo saprai ugualmente, lo leggerai nei miei occhi, lo capirai dai miei movimenti e dai miei gesti.
Oggi sono qui per darmi a te completamente, non esistono mezze misure, non esistono trattative, non esistono se e non esistono ma.
Oggi voglio lanciarmi in un'avventura mai provata.
Voglio sentire la paura che si scontra con la voglia di vincerla, che sale lungo la schiena come un brivido e mi accalora il viso.
Voglio sentire il tocco delle tue mani sulle mie, gli occhi che entrano nei miei e ne leggono tutto ciò che non confesso mai.
Voglio sentire il tuo respiro sul mio collo che diventa sempre più affannoso.


Voglio trovarmi faccia al muro e provare a    darmi completamente e senza riserve.
A te.

6 commenti:

  1. stupenda...erotismo soft non esplicito che sa eccitare,arrivo ad eccitarmi solo in fase di "attività" e spesso nemmeno un film hard con le sue immagini esplicite ci riesce,mi è successo leggendo il tuo scritto!!che sia tuo oppure no poco importa,devo ringraziarti...complimenti

    RispondiElimina
  2. grazie! Pensa che sei il secondo che mi dice di eccitarsi con le mie parole, nonostante non ci riesca con un porno, e che l'altro che me l'ha detto è la persona a cui pensavo quando ho scritto questo pezzo....

    RispondiElimina
  3. grazie! Pensa che sei il secondo che mi dice di eccitarsi con le mie parole, nonostante non ci riesca con un porno, e che l'altro che me l'ha detto è la persona a cui pensavo quando ho scritto questo pezzo....

    RispondiElimina
  4. il carnale esplicito può stancare,seduzione e erotismo mai,sono i veri passepartout del piacere

    RispondiElimina
  5. con la faccia al muro....ha mille significati questa frase..
    significa fiducia, abbandono, complicità, disponibilità...voglia di tragressione..insomma..mille pensieri...
    bello il tuo blog...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero...la faccia al muro è soprattutto totale abbandono all'ignoto e fiducia. grazie...

      Elimina

Si è verificato un errore nel gadget

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...